Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni

YPAC: Notizie

20/12/2013

Niente

Tu chiedi che cosa va fatto? Niente.<br/><br/>Tutto è rifiuto; è solo questione di tempo, diceva sempre mia madre. Ora non lo dice più, ha cose più importanti da fare. O non ha più voglia di seguire questi pensieri. Naturalmente, con questa frase quotidiana, faceva riferimento a oggetti che venivano rotti o andavano persi. Io non devo preoccuparmi del piatto rotto o dell'ID perduta. Prima o poi tutto diventa rifiuto.

20/12/2013

Io lo sono

Riformatrice del mondo!, mi dicono tutti,<br/>"Devi sempre lavorare, mentre altri si limitano a guardare.<br/>Tu vuoi sempre cambiare, mentre <br/>altri rimuovono e dimenticano."

20/12/2013

Get up!

Cara generazione futura!<br/><br/>Quando voi vedrete la luce del mondo, molte cose saranno cambiate. Spero che riusciate a vivere senza preoccupazioni e che non abbiate i problemi dei nostri giorni o addirittura di peggiori.

20/12/2013

Manifesto per una morte precoce

Io ho quasi 50 anni. Mio padre ne ha 90. E mio figlio 10. Io sono preoccupato. I mezzi sempre nuovi e le strade che cerchiamo per ritardare la morte sono imbarazzanti. I nuovi vecchi sono veramente vecchi. Sono talmente vecchi che nei crani centenari i cervelli, predisposti dall'evoluzione per 30 anni di vita, sono da tempo marciti come il formaggio a causa dei tanti additivi "E", delle sostanze inquinanti e di chi lotta contro gli inquinanti.

20/12/2013

Quanto tempo ci rimane?

30 anni sono un periodo lungo. Io avrò forse una famiglia, ma forse anche no; avrò dimenticato e rimosse cose, avrò lavorato e, speriamo, mi sarò goduta delle cose. Forse avrò successo nella professione e forse lavorerò da McDonalds, ammesso che i fastfood esistano ancora.

20/12/2013

Cara María,

di te so solo che stai crescendo in un paese fuori dall'Europa e fuori dalle Alpi. Tu hai una grande famiglia e probabilmente molte amiche, ma non so nemmeno se hai la possibilità di andare a scuola.

20/12/2013

Guardando dal Patscherkofel

Il sole sta tramontando. Io sono seduta nell'erba secca color marrone, ormai rada sul Patscherkofel. La natura ha perso la sua bellezza in seguito all'inquinamento e al riscaldamento globale. Cresce ancora qualche fiore all'ombra degli alberi con poche foglie. L'erba è seccata e, camminando, si sente un fruscio come di foglie secche in autunno. Molti mantengono la distanza dalla piccola macchia di prato per risparmiare almeno quel poco che ne è rimasto. Gli stambecchi, le aquile e altri animali che una volta popolavano le alture alpine sono specie ignote all'ultima generazione di umani.

30/12/2013

La politica prende sul serio i giovani

Il Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi, YPAC, si è riunito nel marzo 2013 a Sonthofen. Christian Volz, insegnante al Ginnasio di Sonthofen è uno degli organizzatori e parla con Katharina Spannraft di studenti sicuri di sé, di politici aperti e delle sue aspettative verso le città alpine.

16/04/2013

Lecco: imboccata la strada verso una politica comunale a misura di nipoti

Il 5 aprile Lecco ha solennemente inaugurato il suo anno di Città alpina in presenza di una delegazione del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi. Insieme hanno avviato iniziative per una maggiore sostenibilità nelle città alpine.

08/04/2013

Alpi giovani

Tutti parlano del futuro – ma quasi sempre escludendo coloro cui il futuro sta particolarmente a cuore. La CIPRA appoggia i giovani nell’articolazione delle loro speranze e rivendicazioni.

Gap Chambéry Brig-Glis Sondrio Sonthofen Herisau Trento Bolzano Bad Reichenhall Bad Aussee Belluno Villach Maribor Idrija Annecy Lecco Chamonix Tolmin Tolmezzo karte_alpen.png

 

 

 

La mia città alpina del futuro

Folio del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi 2013 a Sonthofen/Germania

 
Strumenti personali