Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni

Essere "Città alpina" è solo l'inizio

12/05/2014

Protezione del clima, partecipazione dei giovani e identità alpina. Nel 2013 le 14 "Città alpine dell'anno" hanno realizzato diverse iniziative. Alcune di esse sono presentate nella relazione annuale dell'associazione "Città alpina dell'anno".

L'anno scorso Lecco, città italiana sul Lago di Como, è stata detentrice del titolo di "Città alpina dell'anno 2013". Nella Relazione annuale 2013 Antonio Zambon, membro della Giuria dell'associazione "Città alpina dell'anno", ha illustrato come il riconoscimento abbia innescato una serie di manifestazioni e progetti sui temi dell'utilizzo efficiente delle risorse, della mobilità leggera e del cambiamento climatico. La relazione comprende anche contributi di alcuni partecipanti ai seminari di Villach e Gap. Nell'ambio del progetto alpino Alpstar, le due città hanno invitato alla discussione sulla partecipazione della popolazione alla protezione del clima e sul ruolo del comune come committente di costruzioni edili. Il tema dell'intervista a Christian Volz, insegnante al Liceo di Sonthofen, è stato il Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi YPAC, che nel 2013 sono stato organizzato insieme alle Città alpine dell'anno.
La relazione annuale 2013 è disponibile gratuitamente su: www.alpenstaedte.org/it/infoservice

Gap Chambéry Brig-Glis Sondrio Sonthofen Herisau Trento Bolzano Bad Reichenhall Bad Aussee Belluno Villach Maribor Idrija Annecy Lecco Chamonix Tolmin Tolmezzo karte_alpen.png

 

 

 

 
Strumenti personali